salta la barra
Tempi e Spazi
CULTURE,
prospettive


sei in Tempi e Spazi  Culture  Datemi tempo!  Decalogo dei diritti dei bambini e delle bambine
Datemi tempo! Riflessioni sulla cura e i tempi di bambine e bambini

Decalogo dei diritti dei bambini e delle bambine

in quanto espressione di bisogni, opportunità, piaceri da sperimentare nel proprio ambiente, a contatto con la città e con la natura, i suoi cicli e i suoi prodotti.

  1. Il diritto all'ozio: a vivere momenti di tempo non programmato dagli adulti.
  2. Il diritto a sporcarsi: a giocare con la sabbia, la terra, l’erba, le foglie, l’acqua, i sassi, i rametti.
  3. Il diritto agli odori: a percepire il gusto degli odori, riconoscere i profumi offerti dalla natura.
  4. Il diritto al dialogo: ad ascoltare e a poter prendere la parola, interloquire e dialogare.
  5. Il diritto all’uso delle mani: a piantare chiodi, segare e raspare legni, scartavetrare, incollare, plasmare la creta, legare corde, accendere un fuoco.
  6. Il diritto ad un buon inizio: a mangiare cibi sani fin dalla nascita, bere acqua pulita e respirare aria pura.
  7. Il diritto alla strada: a giocare in piazza liberamente, a camminare per le strade.
  8. Il diritto al selvaggio: a costruire un rifugio-gioco nei boschetti, ad avere canneti in cui nascondersi, alberi su cui arrampicarsi
  9. Il diritto al silenzio: ad ascoltare il soffio del vento, il canto degli uccelli, il gorgogliare dell’acqua
  10. Il diritto alle sfumature: a vedere il sorgere del sole e il suo tramonto, ad ammirare - nella notte – la luna e le stelle.
    Il decalogo è estratto dalla rivista “Bambini”, novembre 2003, p. 9