salta la barra
Tempi e Spazi
Tempi e spazi
dei LAVORI


sei in Tempi e Spazi  Lavori  Condivisione fra generi, generazioni e genti

Articoli, riflessioni, progetti su "Condivisione fra generi, generazioni e genti"

26 giugno 2007

Altri femminismi. Corpi. Culture. Lavoro

Recensione di Emanuela Minuto
25 maggio 2007

Conferenza Nazionale sulla famiglia

Intervista a Daniela Del Boca
18 aprile 2007

More than one day daddy

Progetto "More than one day daddy" = "Padri non solo per un giorno" (Articolo di Patrizia Loiola)
Nuovi equilibri verso un nuovo modello culturale di famiglia
13 aprile 2007

Labour & life: un concorso per la conciliazione

Bando di concorso indetto dalla Provincia di Siena sul tema della conciliazione dal titolo: "LABOUR & LIFE: conciliazione tra vita e lavoro". Scadenza: 21 aprile 2007.
11 aprile 2007

Donna produce

Donna Produce - IX Edizione, per promuovere la cultura della conciliazione. A Siena, dal 31 maggio al 5 giugno 2007.
29 marzo 2007

Un convegno a cura della Consigliera di Parità della Provincia di Torino

Innovazione e conciliazione: nuove soluzioni organizzative
9 marzo 2007

Progetto Genderwise: resoconto del convegno di Torino

"Più tempo per fare i papà"
16 gennaio 2007

I padri oggi: tra continuità e cambiamento

Workshop conclusivo del Progetto Europeo Pariteia
14 dicembre 2006

Servizio di baby sitter per i figli dei dipendenti e degli studenti dell'Università di Pisa

Il servizio di baby sitter, promosso dal Comitato pari Opportunità dell'Università di Pisa e gestito dalla Cooperativa Mary Poppins, prevede flessibilità di orari, nel rispetto e nell'accoglienza delle esigenze lavorative delle famiglie.
Mary Poppins, gestisce educatori selezionati, mediante una lista promossa dal Comitato Pari Opportunità dell'Università di Pisa. Organizza sostituzioni in caso di assenza della baby sitter di riferimento o per altre necessità, presso il domicilio della famiglia richiedente. Gli educatori familiari sono regolarmente assicurati dall'Agenzia Mary Poppins.
Possono usufruire del servizio i figli degli studenti e di tutto il personale, inteso nel senso ampio del termine, quindi di docenti, di tecnici-amministrativi, a tempo determinato e indeterminato, di precari della ricerca, nonché di titolari di contratti di collaborazione e prestazioni occasionali.
Per informazioni si consiglia di visitare il sito seguente:
http://www.unipi.it/ateneo/personale-/cpo/babysitter.htm_cvt.htm
30 novembre 2006

Riparte il progetto "Mary Poppins"

Contributi alle mamme che lavorano per conciliare vita e lavoro e nuove opportunità per chi ha voglia di lavorare con i bambini
Scadenza del bando: 28 dicembre 2006
23 novembre 2006

"GENDERWISE il ruolo degli uomini come agenti di cambiamento nel conciliare la vita lavorativa e familiare

È un progetto Europeo al quale aderisce la città di Torino per promuovere lo sviluppo di piani di azione locali/regionali a favore delle pari opportunità mettendo in risalto il ruolo degli uomini come agenti di cambiamento nella riconciliazione della vita lavorativa e familiare. Con questo progetto si vuole contribuire al discorso sulle pari opportunità con un focus specifico sugli uomini come promotori e agenti di cambiamento.
Nonostante la crescente attenzione al ruolo degli uomini nel raggiungimento delle pari opportunità, queste continuano ad essere considerate principalmente un problema femminile.
Per avere maggiori informazioni su questa esperienza si consiglia di visitare il sito seguente:
www.comune.torino.it/tempieorari/web/index.php?pag=sezioni&idSottoarea=61&idNews=203&idArea=1027
4 ottobre 2006

...Maternitā e Finanziaria

La Finanziaria 2007 stabilisce che quelle donne con contratti di lavoro precari avranno il diritto di accedere al congedo per maternitā: nello specifico avranno diritto a tre mesi di congedo con la retribuzione del 30%.
Inoltre alle/ai lavoratrici/ori precarie/i iscritte/i alla gestione separata dell'INPS verrā riconosciuto per la prima volta il diritto all'indennitā di malattia.
4 ottobre

Asili nido familiari

In una delibera della Regione Lombardia dello scorso anno è forse presente una piccola indicazione per risolvere il problema dei pochi posti presso i nidi comunali e le esose quote dei nidi privati, questo ingrediente si chiama Nido Familiare.
Un nido familiare si organizza tra le mura domestiche, č aperto a bambini di etā inferiore a tre anni e vede la partecipazione attiva delle famiglie, e si sbagliano tutti quelli che pensano ad un servizio di baby-sitteraggio, infatti chi partecipa all'organizzazione di un asilo familiare si trasforma in maestra/o. Per avere maggiori informazioni su questa esperienza milanese si consiglia di visitare il sito seguente: http://www.happy-child.it/ (link esterno)
24 luglio 2006

Gioca la differenza, scegli l'opportunitā

Un progetto per le scuole promosso della Consigliera di Paritā della Provincia di Lucca.
24 luglio 2006

L'amour, comment ça va?

Recensione di Francesca Signorini sulla mostra di Parigi.